MATRIXBRUTE

Posted in Notizie e AggiornamentiSintetizzatori Analogici - Sintetizzatori Modulari

Ricreare il sound di Berlino

Dal momento che il nostro synth monofonico ha appena subito un aggiornamento dal punto di vista performativo, aggiungendo caratteristiche nuove e rifinendo le sue funzionalità, abbiamo pensato fosse una buona idea dare un’occhiata ai musicisti più creativi di Berlino che utilizzano il MatrixBruteFlorian Meindl, La Fraicheur e Leonard de Leonard

Quale posto migliore di Berlino, per cercare gli artisti più innovatori? 

La capitale tedesca ha una storia datata ed influente per quanto riguarda la musica elettronica. I sui ricchi scenari musicali hanno influenzato e motivato gli artisti più amati e conosciuti del mondo. Abbiamo seguìto tre artisti nel loro processo di composizione musicale, ed abbiamo scoperto come questi ultimi utilizzano proprio MatrixBrute per trovare ispirazione, per creare ed infine per esibirsi. 

FLORIAN MEINDL

Florian, un musicista autodidatta, ha sempre avuto la passione per la musica elettronica sin dall’età infantile. Partito come DJ e produttore, ha lasciato l’Austria (sua terra natìa) per trasferirsi a Londra, ed in seguito a Berlino. La musica di Meindl è creata principalmente col supporto di dispositivi analogici, e si autoimpone delle regole molto severe circa il suo processo di creazione: tutto manuale, con hardware e macchine che suonano insieme, utilizzando il computer unicamente per il processo di sequenziamento e per la registrazione degli stem finali. 

“Il MatrixBrute è il mio strumento preferito!”

All’ interno della natura di questo stile, composto da produzioni definite dall’artista “proibitive”, risiede una certa forza che ti spinge ad essere creativo con lo strumento a tua disposizione, e Florian è perfettamente a conoscenza del fatto che non potrebbe mai tornare ad un semplice synth modulare. 

Questa è la ragione per cui ogni singolo pezzo della sua raccolta, impeccabilmente composto, deve per forza essere all’altezza del lavoro richiesto e desiderato, e siamo lieti di apprendere che Florian si affida totalmente alla versatilità di MatrixBrute e delle sue caratteristiche stimolanti. 

“Per me MatrixBrute è un Synth Modulare… fregatevene delle difficoltà e fate musica!”

LA FRAICHEUR

“Prima di iniziare ad utilizzarlo non è necessario sapere come funzioni, tutto dipende da te! Se siete disposti a suonare e a sbagliare, ma soprattutto se assecondate tutto quello che vi viene in mente, allora questo è lo strumento che fa per voi!” 

Nonostante abbia iniziato a comporre musica un po’ più tardi rispetto agli altri produttori, La Fraicheur ha riscontrato successo e soddisfazione creando la sua miscela di Deep House e Techno. 

E’ stata una delle DJ principali al famoso Salon Zur Wilden Renate di Berlino ed ha da poco rilasciato il suo album di debutto chiamato “Self Fulfilling Propechy”. 

Nel suo studio utilizza Arturia MatrixBrute, prediligendolo alle altre strumentazioni, al fine di ricercare un suono stimolante per dare il via al brano da comporre. 

Sfruttando al massimo i suoi parametri pratici ed immediati, l’in-built sequencer, and deep-diving mod matrix, può facilmente sperimentare, modificare e perfezionare le sue tracce, per ottenere un sound evocativo-immaginativo che è diventato ormai la sua firma. 

“E’ un sintetizzatore complesso, ma infondo non è così complicato!” 

LEONARD DE LEONARD 

“Ascolto qualsiasi genere di musica, ma per quanto riguarda quella elettronica preferisco però andare nei club perché è lì che trovo l’ispirazione giusta!”

Mette a servizio il suo talento per produrre altri artisti, creando sound design per i film, audio per pubblicità e gestendo la sua casa discografica. I suoi progetti personali devono spesso essere però messi da parte quando ci sono di mezzo problemi di budget e scadenze, ma non appena ha un momento libero, lavora a nuovi sound, nuovi patch. Secondo lui la musica è uno stile di vita, e il MatrixBrute lo aiuta a dare il meglio. 

A Leonard piace anche incontrarsi con altri musicisti elettronici per collaborare e scambiarsi feedback sui rispettivi progetti. E’ essenziale sbarazzarsi del “dejà-vu” autoriflessivo quando si ha a che fare con la propria musica, ed inoltre condividendo idee e allargando le prospettive può conferirgli fiducia e conoscenza a sufficienza per trasformare i suoi input in output. 

“La maggior parte dei sintetizzatori ha una matrice mod, ma questa è enorme! Puoi modulare quasi tutto con le macro.”

Il MatrixBrute rende semplici le sperimentazioni con gli oscillatori, il modo in cui si mescolano assieme, dando vita ad un suono ricco di modulazioni, arricchendolo di effetti. 

Così facendo, troviamo ispirazione per comporre nuove tracce in maniera casuale, commettendo errori. 

“Mi piace la modalità parafonica. E’ un po’ come una melodia spezzata con una sua magia. Suonare un accordo può sembrarti diverso ogni volta!”

Scopri di più nei nostri reparti

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart