Background logo

Registrazione e Mix

Bill Putnam e Universal Audio

Pubblicato il 29/10/2023

Milton Tasker Putnam, Bill per tutti, (20 febbraio 1920 - 13 aprile 1989) ha svolto molti ruoli nella sua carriera professionale: audio engineer, autore, produttore, studio designer e altri più legati agli aspetti del business. È definito da molti come padre della registrazione moderna

Ha inventato e sviluppato il concetto di console di registrazione ed è riconosciuto come una figura chiave nello sviluppo dell'industria discografica commerciale del dopoguerra.

Formazione

Bill Putnam è nato a Danville, Illinois da una famiglia in possesso di diverse imprese legate all'attività di estrazione del carbone. Il padre gestisce, all’epoca, anche un programma radiofonico al WDZ a Tuscola, Illinois. È questa, probabilmente, la scintilla che genera tutta la storia. 

L’amore per l’elettronica nasce in gioventù grazie, quindi, a suo padre che lo guida nella realizzazione di una radio a galena (un dispositivo molto semplice per ricevere segnali radio AM) e una radio a valvole. 

Putnam si forma frequentando la Danville High School e lavorando part-time nel negozio di radio di un amico dove ha modo di acquisire pratica nella riparazione di radio e sistemi PA. 

In quel periodo canta con alcuni gruppi locali che suonavano in concerti nei campus universitari, sviluppando il suo interesse per il jazz e il mondo della musica e le relazioni con i musicisti.

Dopo la High School si laurea in Ingegneria delle comunicazioni al Valparaiso Technical Institute.

La carriera professionale inizia nel dipartimento di ingegneria della WDAN (una radio di Danville), e in seguito (con la qualifica di Lead Engineer) nella radio WDWS a Champaign, Illinois. In quel periodo inizia a scrivere articoli per la rivista Radio and Television.

Carriera

Nel 1941, all'età di 21 anni, Putnam opera in qualità di impiegato del servizio civile che per il team di Engineering dell'Esercito degli Stati Uniti sotto il Sesto Comando a Chicago. 

Putnam è assegnato a diversi progetti, tra questi un rilevatore di armi miniaturizzato e occultabile utilizzato dai servizi segreti degli Stati Uniti per proteggere il presidente Franklin D. Roosevelt alla Conferenza di Teheran. 

Nel 1946, Putnam fonda la Universal Recording Corporation a Evanston, Illinois, per perseguire sia lo sviluppo di apparecchiature di registrazione specializzate che nuove tecniche di registrazione. 

Putnam, con questa azienda, si assicura un contratto per registrare e trasmettere gli spettacoli per la rete radiofonica ABC.

Nel 1947, Putnam trasferisce la Universal Recording al 42° piano del Chicago Civic Opera Building e stipula un accordo con The Harmonicats per gestire la registrazione e l'uscita di un loro disco. 

Il suo utilizzo del bagno dell'edificio come camera di risonanza per la registrazione di Peg o' My Heart fu il primo utilizzo artistico del riverbero artificiale in una canzone pop. 

La canzone vende 1,4 milioni di copie. Questo convince Putnam a fondare le etichette Vitacoustic e Universal Records per attirare nuovi clienti.

Nello stesso anno, Putnam realizza la prima registrazione con un singolo artista che canta più di una traccia con Patti Page e George Barnes. Il metodo è abbastanza artigianale. 

Patti Page canta la linea vocale della seconda parte e la registra su un disco da 17,25” pollici. Questa traccia viene mandata in riproduzione mentre la cantante aggiunge la linea principale e, la somma delle due, viene registrata su un registratore a filo. 

Il sistema, nonostante la sua articolazione, ispira Les Paul a progettare il suo registratore multitraccia basato sul nastro magnetico.

La compagnia di Putnam diventa rapidamente il più grande studio indipendente di Chicago. 

Nella location vengono registrati progetti per etichette discografiche indipendenti di Chicago come Vee-Jay, Mercury, Chess e One-derful. 

La sua reputazione cresce rapidamente grazie al suo lavoro con artisti come Count Basie, Sarah Vaughan, Little Walter, Dinah Washington, Vic Damone e Duke Ellington (che definisce Putnam come suo ingegnere preferito).

Bill Putnam con Nat King Cole (source UA)
Bill Putnam con Nat King Cole (source UA)

Nel suo periodo alla Universal Putnam realizza una serie di primati per l'industria discografica. 

Tra questi il primo utilizzo dell’echo a nastro, la prima Vocal Booth, la prima registrazione vocale multipla, il primo impiego di linee di ritardo in studio e la prima uscita, nel 1956, di dischi masterizzati a velocità dimezzata (per l’etichetta Mercury.)

Verso la metà degli anni '50, Putnam è uno dei produttori più ricercati negli Stati Uniti. 

La Universal Recording ha un tale successo che clienti tra cui Nelson Riddle, Mitch Miller e Quincy Jones iniziano a sollecitare Putnam ad aprire una struttura sulla west coast.

Nel 1957, con il supporto di Frank Sinatra e Bing Crosby, Putnam vende la sua partecipazione nella Universal Recording e si trasferisce a Hollywood, rilevando e rimodellando uno studio cinematografico in disuso al 6050 Sunset Boulevard per fondare una nuova società, la United Recording.

Le strutture della United includono tre studi isolati acusticamente di varie dimensioni, tre studi di mastering per vinili (uno di questi compatibile con il formato stereo che si stava sviluppando in quei giorni) e una sala mix (sempre stereo). 

Inoltre ogni studio dispone di una propria sala riverberante (inutile dire che le riprese dei riverberi erano stereo compatibili). 

Tutte le strutture erano cablate con la Control Room in modo da essere reciprocamente disponibili in base alle necessità.

Nasce, in questo modo, il concetto di studio di registrazione che funziona ancora oggi.

Dopo ulteriori incrementi dell’attività e delle facilities dedicate alla registrazione, nel 1963, Putnam estende la sua presenza a Las Vegas.  

La neonata United Recording Corporation of Nevada aveva, tra le altre, la possibilità di registrare “on location” grazie a uno studio completo realizzato a bordo di un camion.

In questi anni Putnam sviluppa il primo equalizzatore audio multibanda statunitense e fonda Universal Audio e, successivamente, la Universal Recording Electronics Industries (UREI) per sviluppare e produrre apparecchiature da studio. 

Nasce così la console di registrazione Studio Electronics dotata delle channel strip modulari 610 che presto divennero lo standard negli studi di tutta l'America. 

Brian Wilson dei Beach Boys alla Console Studio Electronics (source UA)
Brian Wilson dei Beach Boys alla Console Studio Electronics (source UA)

Putnam è anche responsabile della realizzazione dei compressori a valvole LA-2A e 176 e dei loro successori basati su transistor, LA-3A e 1176 tutte pietre miliari tra i prodotti audio pro. 

Premi

La Audio Engineering Society ha assegnato a Putnam un Fellowship Award nel 1959 e una Membership onoraria nel 1983 "per i contributi permanenti alla progettazione dello studio e alla progettazione e realizzazione di strumenti e apparecchiature audio".

Nel 2000, Putnam ha ricevuto uno Special Merit/Technical Grammy Award (postumo) per il suo contributo all'industria musicale.

Conclusioni

Anche in questo caso ci troviamo di fronte a una mente poliedrica che è riuscita a raggiungere l’eccellenza in molti campi dell’industria musicale.

Una sintesi perfetta tra creatività e senso pratico al servizio della musica.

L’eredità del fondatore è portata avanti da Bill Putnam Jr che, nel 1999, ha riportato in auge il marchio e, partendo dalla produzione dei modelli più blasonati della casa ha rivitalizzato il catalogo

Questo oggi è ricco di prodotti hardware e software per tutte le esigenze dei professionisti dell’audio.

Riferimenti

Le informazioni riportate in questo post sono tratte da:

Wikipedia
Forbes: Universal Audio’s CEO Bill Putnam Jr Recalls 60 Years Leading The Music Production Business
Universal Audio

Il tuo carrello

Carrello vuoto

Paesi e Lingue
Comment iconParla con noi